Quali sono le principali caratteristiche dei Cfd


Consigli utili / giovedì, novembre 23rd, 2017

Per prima cosa vogliamo chiarire il fatto che i Cfd danno la possibilità di fare trading applicando diverse strategie contemporaneamente, sia in un mercato ribassista che in un mercato rialzista.

Infatti è possibile acquistare (long) o vendere allo scoperto (short) i Cfd.

Oltre questo i Cfd non sono soggetti all’imposta di bollo in quanto l’investitore non è realmente in possesso del titolo che rimane di proprietà dell’intermediario, in questo caso il trader negozia solo la differenza di valore del titolo e non fisicamente il titolo stesso.

Nonostante non entri in possesso del titolo colui che investe e che detiene il Cfd azionario può godere comunque di tutti i rendimenti che il titolo può portare compresi i dividendi e diritti di opzione.

Facciamo un esempio, ogni operazione sul capitale che è relativa allo strumento sottostante viene riflessa sul prezzo del Cfd, inoltre il trader che non è in possesso del titolo stesso non deve accollarsi i costi di scadenza e può mantenere il Cfd all’interno del suo portafoglio per un tempo indeterminato.

Tuttavia nel caso in cui ci siano società oggetto di offerte di acquisizione, la posizione eventualmente aperta in Cfd sul titolo della società stessa verrà chiuso il giorno precedente all’ultimo nel quale sono state quotate nella forma esistente a prescindere dalle intenzioni del detentore.

Ci sono alcuni Cfd che hanno come sottostante gli indici americani, il Ftse100 e le valute, questi possono essere negoziati 24 ore su 24 quindi il broker ha la possibilità di entrare ed uscire dal mercato in qualsiasi momento consentendo una completa protezione del suo investimento e della sua liquidità.

https://www.tradingmania.it/trading-cfd/