Masturbazione maschile, come godere di più

Tutti si masturbano e per gli uomini è un dato di fatto, una normale attività alle volte giornaliera. Avete mai pensato alla possibilità di scatenare la fantasia mettendo in pratica tecniche di autoerotismo da soli o con il vostro partner?

Il desiderio della masturbazione è una cosa normale anche se intorno a questa pratica c’è molto ancora da imparare. Masturbarsi può essere anche una pratica routinaria che deve a un certo punto avere una svolta. Per una buona masturbazione cerchiamo di capire se esistono modi diversi di farlo.

“Cerchiamo modi nuovi su come masturbarsi diversamente.”

Cosa porta a masturbarsi

Innanzi tutto dobbiamo distinguere il sesso dalla masturbazione in quanto scopriremo che sono due cose completamente diverse.

“Pensate che la percentuale di spermatozoi prodotta durante un rapporto sessuale è molto più alta che non durante la masturbazione.”

I tempi per godere con la masturbazione sono variabili e funzione dell’eccitazione, la differenza con rapporto sessuale è che quest’ultimo ha momenti alti e bassi perché può capitare che il proprio partner sbagli qualcosa e a quel punto il sesso dura di più.

Nella masturbazione è tutto perfetto, ogni mossa della vostra mano è calcolata. Nessuno vi conosce come voi conoscete il vostro corpo, nemmeno la migliore scopatrice del mondo può rimpiazzare la vostra mano.

Cosa porta alla masturbazione

Accompagnarsi con un’unica donna per la vita può essere anche e alle volte noioso. In nostro aiuto c’è la famigerata pippetta un ottimo aiuto contro la noia sessuale. In fin dei conti è una pratica sano dove nessuno viene tradito, inoltre è divertente, indolore e infine non per ultimo molto rilassante.

“Farsi una sega è come farsi una doccia fredda, calma tutti i bollenti spiriti.”

Complice della sega è la notte, prima di andare a letto:

“Se le donne per rilassarsi bevono Tè, gli uomini si rilassano con la masturbazione, un routine, è un appuntamento fisso.”

La masturbazione e il porno

Molte persone accostano la masturbazione ai porno, ma è sbagliato, c’è chi guarda video porno, altri preferiscono immaginare o ricordare qualcosa che durante la giornata li ha particolarmente eccitati, costruendoci quasi una sorta di storia, altri fantasticano cose mai fatte.

“Farsi una sega vuol dire sprigionare le proprie fantasie.”

Ognuno di noi ha le sue perversioni, da quelle più soft, tipo fare sesso con due donne, fino ad arrivare al sesso estremo. Realizzare un desiderio attraverso la masturbazione è una pratica sana

La masturbazione maschile può essere un tema tabù

Nonostante  che tutti, e quando diciamo tutti, tutti la praticano, ancora c’è chi si permette di giudicare chi si fa le seghe.

“Per gli uomini masturbarsi è un bisogno fisico.”

Per gli uomini è importante non sottovalutare la sua importanza e le ragioni e soprattutto le emozioni che ci spingono a masturbarci.

Approfondiamo le tipologie di masturbazione quotidiane:

La funzionale: Non contiene nessuna emozione un modo per fare uno svuotino. Deve avere durata breve perché altrimenti da che è funzionale diventa sentimentale.

La Sentimentale: ha una durata maggiore della funzionale, è quella a cui dedicarsi con tempo e passione.

La Dedicata: è quella che si dedica con passione, ma pensando a qualcosa che è successo.

La Fantasiosa: simile alla dedicata, ma legata a qualcosa che non ti è mai successa.

La Preparativa: è una funzionale ma prima di un atto sessuale. Questa è una sorta di strategia per fare durare di più una scopata.

La Rinunciataria: inizi a masturbarti, ma poi ti penti.