mercoledì 18 giugno 2014

Game of Thrones: un'alternativa al noioso spoiler


C'è una categoria di persone in questo pianeta che ha un rapporto strano con le serie televisive. Si appassiona, legge tutto quello che c'è da sapere PRIMA...e poi le guarda. Ma vi pare normale? Praticamente ci sono sceneggiatori pagati (poco) per stupirci e lasciarci con il fiato sospeso e noi facciamo l'impossibile per rovinare la sorpresa a noi. E agli altri.

È finita la quarta stagione di Game of Thrones (o il Trono di Spade che Sky voglia) e non sono caduto nella trappola dello spoiler e dei loro portatori insani nemmeno una volta. Non mi ci sono impegnato, mi è andata bene.

Ci sono posti come Tumblr in particolare dove è inevitabile conoscere l'epilogo. Ci sono posti come Twitter dove puoi annebbiarti la vista quando serve (anche voi ci riuscite o sono strano io?) per non leggere l'illeggibile.

Adesso, non è che bisogna stare zitti per sei mesi chiusi in una stanza sotto sequestro. Ma almeno avere la delicatezza di non dare imput MOLTO PRECISI sull'andamento degli episodi. O almeno, dissimulate cercando forme alternative di spoiler che lascino spazio a varie interpretazioni. Per questo ho deciso di presentarvi un metodo per fare spoiler senza rivelare nulla.

Per sfogare i vostri istinti più bassi, lasciando margini di incertezza. Ecco alcuni esempi.

In ogni caso, ha vinto The Jackal
https://www.youtube.com/watch?v=u4BQ5f-50ck




_


_



_


_



_


_


_


_