giovedì 19 settembre 2013

Ristoranti Giapponesi: i 10 finti all you can eat

Kaoskblog - Il mio Instagram :P

La moda del giapponese all you can eat è ormai diventato un must.

Sì, io sono uno di quelli che frequenta spesso questi "postacci", forse perché fin da bambino ho sempre avuto il sogno di mangiare come i personaggi dei cartoni animati, ovvero fino allo sfinimento.

Aprire un ristorante dove puoi mangiare quanto vuoi, però può essere impegnativo per i proprietari.

Perché su un 100% di persone, un buon 70% è lì per mangiare molto. No scusate, rifacciamo. Perché su un 100% di persone, il 100% è lì per SFONDARSI di cibo giapponese.

E la cosa, a volte, crea problemi.

Ne ho visti davvero tanti in questi anni e nel tempo ho raccolto 10 situazioni cardine dove "mangiare quanto vuoi" è solo una questione nominale, una favola per bambini, un'illusione ottica.

Ecco la lista degli imprevisti in cui mi sono imbattuto.

  1. "Abbiamo finito il riso". Questa è recentissima, ho fatto una prima ordinazione piccola, poi una seconda più grande. In entrambi i casi, dopo un'attesa di 40 minuti per quattro cose sono arrivati alla rivelazione più incredibile dell'universo: un ristorante orientale non ha il suo alimento principale. È come se un McDonald's non avesse più delle patatine fritte.
  2. Le attese e le ordinazioni "perse". Un grande classico. Tu fai la prima ordinazione, ti arriva tutto in pochi minuti anche se il ristorante è affollato. La seconda, stranamente, giunge a te con una lentezza epocale. E quando chiedi, ti dicono che pensavano di averti portato tutto. Sì, certo. Tipo che io una volta ho aspettato 40 minuti per una seconda ordinazione (mai arrivata). Nevrosi.
  3. Porzioni dimezzate. Dopo un "primo giro" di circa 14 pezzi, ne portano un secondo di 7. Poi uno di 3. Non potevo nemmeno scegliere cosa mangiare. Io, che sono anche cattivo oltre che affamato, chiedo ancora sushi, ne arrivano 2. E poi altri due. E poi altri due. E poi altri due. Non vi racconto la faccia del cameriere. Lo facevo apposta.
  4. Qualità con il timer. Ok che i salmoni non sono tutti uguali, ma non è normale che io debba mangiare alle 20.30 dell'ottimo salmone e alle 21.00 del salmone secco e marcio. C'è qualcosa che non torna. C'è qualcosa di perverso.
  5. "Deve finire il giro". Un ristorante ci ha proposto 7 piatti, da finire tutti prima di poter scegliere uno dei sette una seconda volta. La metà di quei piatti sono zuppe, fritti, fagioli. In quell'occasione ci siamo alzati e ce ne siamo andati prima di iniziare.
  6. Chi prima arriva meglio alloggia. Altra cosa comune capitata in più nastri. Mettono tantissimo cinese e pochissimo sushi. Così le persone cosa fanno? Si mettono all'inizio del rullo, prendono TUTTO QUELLO CHE DI ROSA PASSA e gli altri prendono le briciole. Poi vi racconto di quello che mangiava il sushi e poi posava il piatto vuoto e smoccolato sul carrello.
  7. Riso caldo. Questa è una delle più frequenti. Più chiedi cose, più il riso arriva caldo. In alcuni casi è arrivato anche bollente, con sopra del pesce crudo che cuoceva. Non riesco a credere che un ristorante avviato non abbia scorte di riso freddo misurate per le necessità.
  8. Il micro sushi. Sarà capitato anche a voi, ma alcuni ristoranti giapponesi hanno l'abitudine di portare porzioni piccolissime, ai livelli che un roll è grande quanto un tappo d'acqua (non scherzo). Anche io amo le opere d'arte in miniatura, ma qua siamo ai livelli del dileggio. 
  9. "Alle 22.30 la cucina giapponese chiude". Una volta mi è capitato di arrivare a Pisa in un orientale all you can eat che mescolava anche cose cinesi a buffet. Niente, entro alle 22.00 e alle 22.20 il cuoco della sezione giapponese stava chiudendo baracca. Fail.
  10. Il giappocinobrasiliano. Solo io potevo entrare in una churrascaria che cuoceva carne ai ferri con buffet cinese e un cuoco giapponese. Insomma, questi presentavano da fuori il ristorante con un enorme barca piena di ogni ben di Dio. Poi entri, ti siedi, e spiegano che hanno finito il pesce. Avete letto bene. Per farsi perdonare, ci hanno portato un piatto gigante pieno di gunkan. Riso, uova di pesce, tantissime uova di pesce, carne arrosto e riso cantonese. Mai più.