giovedì 11 ottobre 2012

P!nk e gli addominali (odiosi) di Colt Prattes



Ci sono quei periodi che non vai in palestra tutti i giorni (come il 100 per cento di voi lettori, suppongo, ma manco tre volte a settimana riesco ad andare in questo periodo, maledizione). In quei periodi esce il videoclip "Try" di P!nk e succede che dentro ci mettono un certo Colt Prattes.

Niente ha un fisico che crea imbarazzo, lo screenshot della miniatura su Youtube sono i suoi addominali, come per dire che nulla è per caso. Guardi il videoclip e lo vedi ballare e pensi che la media dei ballerini non è così muscolosa, non ha quel tocco di profonda virilità. E infatti non è un ballerino.



Così vai sul suo account Twitter e scopri che la sua immagine profilo focalizza l'attenzione sugli addominali. E lui sugli addominali ci lavora tutti i giorni, li mostra in continuazione. In pratica vive per quegli addominali. Visto che i miei non si vedono nemmeno se li disegno con il pennarello, succede un fenomeno strano.

Ti piace la canzone, ti fa venire il nervoso lui, ma ti piace la canzone e la riascolti, ma ti fa venire il nervoso e così per sempre and ever. Fino a quando non vedi che sull'avambraccio si è tatuato "Love is you", l'amore sei tu. E lì allora ti incazzi proprio.

Niente paura, ragazzi, frenate le lodi. È il solito palestrato che prende proteine. O almeno così mi hanno detto di dire a me stesso quando mi guardo allo specchio la mattina e mi faccio cagare. Adesso faccio deprimere pure voi.